• Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey YouTube Icon

musica

MARINA REI

27.4.2017

UNPLUGGED TOUR w/ Mattia Boschi (Marta su tubi) al violoncello

Non ha bisogno di presentazioni questa artista che grazie alla sua inquieta originalità è riconosciuta a livello nazionale e internazionale. Marina Rei, figlia di musicisti, cantante e batterista, ha respirato musica fin da bambina. Artista in continua evoluzione è sempre in movimento. Ha sperimentato lesonorità rock, le ballate dolceamare, i ritmi pop e rap, mantenendo una voce sempre autentica. Negli anni, grazie alla sua inquieta originalità è diventata un’artista riconosciuta a livello nazionale e internazionale. Tra i suoi brani più celebri si annoverano Primavera, Al di là di questi anni, T’ innamorerò, La parte migliore di me, L’ eccezione.
Con il suo Unplugged Tour toccherà anche Parma, negli spazi non convenzionali del Workout Pasubio.
https://www.facebook.com/marinarei/
http://www.marinarei.net/

Apertura porte ore 21.00

Inizio concerto ore 22.00
------------------------------------------------------------------------------
Ingresso 12 euro

Prevendite:
- online su Ciaotickets al link: https://goo.gl/O8Jnta
- nei punti vendita Ciaotickets

MUSICA NUDA

28.3.2017

L'atipico duo nato dall’incontro casuale tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, presenta dal vivo sul palco del WoPa Temporary Parma il nuovo album "Leggera".

musicanuda.com

 

Inizio concerto ore 21.30
Ingresso 23 euro - Prevendite da martedì 7 marzo su www.ciaotickets.com

______________________

"LEGGERA" - Il nuovo album di MUSICA NUDA

Si intitola “Leggera” il nuovo album di Musica Nuda, in uscita per la Warner il 27 gennaio. Dopo il successo di “Little Wonder”, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti tornano con un disco composto da brani inediti e cantato per la prima volta tutto in italiano. A marzo, partirà dall’Italia un tour internazionale che toccherà anche Francia e Stati Uniti.

Un album che parla di leggerezza, ma nel senso più calviniano del termine. Come diceva lo stesso Calvino, “Bisogna prendere la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.

Ed è un sentimento che si riverbera in tutti i brani dell’album, dotati come sono di una grazia lieve e di un’eleganza che ricordano la canzone italiana d’autore degli anni Sessanta. Quella stessa grazia che rende unico il duo Musica Nuda, con quella speciale alchimia tra Ferruccio e Petra, quasi fosse una "condizione imprescindibile", come titola un brano del loro album. Due spiriti affini che con la propria musica riescono ancora, oggi come 14 anni fa, a emozionare.

____________________________

MUSICA NUDA - Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

Un incontro fortuito voluto dal destino quello tra PETRA MAGONI (voce) e FERRUCCIO SPINETTI (contrabbasso), duo che risponde al nome di MUSICA NUDA.
Cantante solista con all’attivo già quattro album, nel gennaio 2003 Petra Magoni aveva in programma un mini-tour in alcuni piccoli
club della “sua” Toscana con un amico chitarrista. Proprio il giorno del loro primo concerto, quest’ultimo si ammala. Petra, invece di annullare la data, chiede a Ferruccio, già contrabbassista degli Avion Travel, di sostituirlo all’ultimo minuto. Il concerto ottiene un tale successo che i due protagonisti di questo “Voice’n’bass” combo, nel giro di qualche settimana, mettono insieme un intero repertorio composto dalle canzoni che più amano e di slancio registrano in una sola giornata il loro primo album “Musica Nuda”, titolo che darà poi il nome anche al loro duo.

In quattordici anni di intensa attività concertistica in tutto il mondo, Musica Nuda ha collezionato riconoscimenti prestigiosi vantando nel proprio palmarès la “Targa Tenco 2006” nella categoria interpreti, il premio per “Miglior Tour” al Mei di Faenza 2006 e “Les quatre clés de Télérama” in Francia nel 2007.
Nel corso degli anni, Ferruccio e Petra hanno portato il loro progetto in giro per il mondo, riuscendo a raggiungere anche spazi prestigiosi tra cui l’Olympia di Parigi, l’Hermitage di San Pietroburgo. Inoltre, sono stati ospiti del Tanz Wuppertal Festival di Pina Bausch e, sempre in Germania, hanno aperto i concerti di Al Jarreau.
Nel marzo 2014 sono stati gli unici ospiti musicali della “Giornata Mondiale del Teatro” che si è celebrata all’interno del Senato della Repubblica, alla presenza del Presidente Pietro Grasso.
Nel 2015 e 2016, il “Little Wonder Tour” ha ottenuto successi in tutto il mondo, partendo dall’Europa, passando dagli Stati Uniti al Perù, fino ad arrivare in Giappone.
In 14 anni Petra e Ferruccio hanno realizzato più di 1200 concerti, prodotto otto dischi in studio, due dischi live e un dvd.

WOPA Sunday Live // HANDLOGIC

11.3.2017

HANDLOGIC
www.facebook.com/handlogic/

«Il debutto degli ⁄handlogic è squillante e inesorabile, come un mattino di sole in pieno inverno. [...] Universi musicali profondissimi»
Disco della Settimana - Mattia Nesto (Rockit)

Bio
Il progetto ⁄handlogic nasce a Firenze nel 2016 quando la musica di Lorenzo Pellegrini incontra le mani e la mente di Leonard Blanche e Vieri Cervelli Montel. Il trio sviluppa un sound elettronico e minimale che rimanda alla scena alternativa britannica (Radiohead, Alt-J) e a quella R&B e neo soul contemporanea (James Blake, Frank Ocean). Le composizioni, pur attenendosi alla forma canzone, spaziano di linguaggio attingendo al vocabolario jazz come a quello dell’electronica. Dal 2017 entrano a far parte della formazione Alessandro Cianferoni (basso) e Daniele Cianferoni (batteria), sezione ritmica di esperienza che permette di fondere live electronics con groove vivi e pulsanti. La prima conferma arriva con la vittoria del concorso Toscana100band, con un finanziamento che consente la registrazione dell’EP di debutto, mixato da Samuele Cangi (Passogigante, Nothing For Breakfast) e masterizzato da Tommy Bianchi presso il White Sound Mastering Studio. Il bando permette anche di realizzare, con la casa di produzione The Factory Prd, il videoclip del singolo Arles, uscito in anteprima assoluta su Dance Like Shaquille O’ Neal a Novembre 2016.
L’EP riscuote sin da subito ottimi feedback: Rockit.it lo sceglie come Disco della Settimana e inserisce ⁄handlogic tra i nuovi artisti su cui puntare nel 2017, Carlo Pastore su Rai Radio 2 lo definisce “Un EP pazzesco” e la Repubblica elegge la band a "rivelazione dell’anno", oltre a dedicarle la pagina MusicBox.
Anche dal vivo il gruppo ottiene un importante riconoscimento: nel Dicembre 2016 si aggiudica la vittoria del Rock Contest Controradio (su oltre 700 artisti iscritti) ed è premiato da giurati del calibro di Verdena, Iosonouncane, Colapesce, Max Collini e Giulio Ragno Favero. La band è attualmente al lavoro sul primo LP completo.

------------------------------------------------------------------------------
Aperitivo ore 20.00

Inizio concerti ore 21.30
Ingresso libero

CECCO E CIPO + Musicanti di Grema / Live

24.2.2017

Il grande ritorno a Parma di Cecco e Cipo per una delle ultimissime (per ora) date dello strepitoso #Plof! tour! 
Dopo l'uscita dell'ultimo album "FLOP" e un tour in tutta Italia, Cecco e Cipo tornano con un nuovo spettacolo in trio accompagnati alla tastiera dalle mani di Antonio Bollettino. La scaletta sarà composta dalle canzoni dei loro 3 album in una forma tutta nuova.

Opening:
MUSICANTI DI GREMA
 www.facebook.com/mdgband/

Aftershow djset:
EL GARRINCHA
 www.facebook.com/garrinchaonemanshow/

Apertura porte ore 20.30
Inizio concerti ore 21.30
Ingresso 8 euro - Prevendite online: https://goo.gl/SifGaV 

◆ CECCO E CIPO bio ◆
Esclusi dallo Zecchino d’Oro, ignorati dal Festivalbar, boicottati dagli MTV Awards, Cecco e Cipo debuttano nel 2010 con l’EP “Dall’origine”, autoprodotto.
I due, di Vinci, muovono i primi passi da musicisti tra recite natalizie e circolini. 
Nel Dicembre del 2011 esce il loro primo album “Roba da Maiali” prodotto da Matteo Guasti di Labella, attuale produttore e manager, che piace a grandi e piccini e colleziona una lunga lista di recensioni positive. Non riuscendo a farsi inserire nella programmazione dei locali, si fingono per un periodo un’agenzia di Booking, e grazie ad essa, cominciano a suonare anche oltre il confine toscano.
Il 16 Giugno del 2014 esce “Lo Gnomo e lo Gnu” prodotto da Labella.
Suonano in tutto lo Stivale, condividendo il palco con Fabrizio Moro, Franco Califano, Nobraino, Zen Circus, Ivan Cattaneo, Vinicio Capossela, Bobo Rondelli, Piotta, Levante, Lo Stato Sociale, Marta sui Tubi, Brunori Sas, Calcutta, Tiromancino, Francesca Michielin, e chi più ne ha più ne metta.
Nel Gennaio 2013 sono i Vincitori del “Premio Rivelazione Sete Sóis Sete Luas 2013″ come miglior gruppo toscano, strappano cosi i biglietti per esibirsi in Portogallo.
Nel Settembre 2014 X-Factor 8 vede la band esibirsi per le audizioni sul palco di Sky di fronte ai giudici dove cantano Vacca Boia. Vengono definiti dalla stampa i protagonisti di X Factor 8 diventando trending topic su Twitter per settimane con l’ashtagh #VACCABOIA, lo stesso si ripeterà dopo l’ eliminazione ai Bootcamp, e i loro video raggiunge in poche settimane quasi 2 milioni di visualizzazioni. Rimangono per due settimane in Top Ten su iTunes tra gli album più venduti in Italia, entrano in classifica F.I.M.I e sono tra gli artisti più scaricati su Spotify. Nel settembre 2014 inizia la collaborazione con Luca Zannotti di Musiche Metropolitane, e il loro #Vaccaboia Tour conta 100 date in un anno tra club sold-out e piazze italiane.
Il 3 Ottobre 2015 vengono premiati dal M.E.I. di Faenza con un premio speciale per il loro unico tour, come la band piu attiva dell’ anno.
Da Aprile 2015 la domenica pomeriggio sono ospiti a “Quelli che il calcio…” su Rai Due condotto da Nicola Savino.
L'ultima parte del 2015 li vede impegnati nella produzione di un live in collaborazione con Francesco Tricarico.
Il 20 Gennaio 2016 è pubblicato il videoclip di Non voglio dire, primo singolo estratto del nuovo album "Flop" pubblicato l'11 Marzo. L'album contiene 13 tracce inedite. Il 10 Giugno esce nella piattaforme digitali il loro secondo singolo "Amore a Strisce" candidato finalista per Deejay On stage.
Da Ottobre 2016 a Gennaio 2017 Cecco e Cipo presentano " PLOF!", un nuovo spettacolo in trio accompagnati dai tasti di Antonio Bollettino che li porterà in giro nei club d'Italia. Sono i vincitori della prima edizione di#strafactor

WOPA Sunday Live // ALESSANDRO FIORI + NIENTE DI PERSONALE

18.2.2017

WOPA SUNDAY LIVE: Alessandro Fiori in concerto presenta il nuovo disco “Plancton”

 

Domenica 19 febbraio il Workout Pasubio Temporary ha il piacere di ospitare un artista con oltre 20 anni di carriera alle spalle. Alessandro Fiori, cantautore polistrumentista da Arezzo,
tra i fondatori di band come Mariposa, Amore, Craxi, Assodifiori, Stres e Betti Barsantini, ha collaborato con Tristan Honsinger, Marco Parente, Paolo Benvegnù, Cesare Basile, Enrico Gabrielli, Alessandro "Asso" Stefana, Zen Circus e molti altri.
Ha all'attivo tre album da solista: “Attento A Me Stesso” “Questo Dolce Museo” e “Cascata”.
Nel 2013 si aggiudica il PIMI 2013 (premio organizzato dal Meeting delle Etichette Indipendenti) come "Miglior Solista". Dal 2014 è attiva la sua etichetta indipendente Ibexhouse che include anche uno studio di registrazione (Studio Rudere) dove cura in prima persona la direzione artistica di lavori propri ed altrui.
Il 4 novembre scorso è uscito per Woodworm / Ibexhouse il suo nuovo album: “Plancton”. 
“Plancton è il mio KID-A” afferma Fiori, un disco ipnotico in cui le canzoni si lasciano trasportare dalle più profonde correnti sottomarine, salvo raramente salire a galla.
La natura del disco – registrato in combinazione tra supporto digitale e nastro magnetico - è frastagliata, fatta di elettronica organica e nano-particelle concrete, pure o elaborate.

 

Apriranno la serata i Niente di Personale, gruppo “alle prese con un sacco di generi musicali che racconta storie in italiano”. Nati e cresciuti Michele e Marco si incontrano a Casalmaggiore, vicino al Po, e nel 2012 registrano la demo firmata Niente di Personale, che darà vita alla band.

 

Il WoPa Temporary di via Palermo (ingresso da via Catania n.4) sarà aperto dalle 19.30 per l’aperitivo, mentre il concerto inizierà alle 21.00 – l’ingresso è libero e gratuito.

WOPA Sunday Live // POLLIO

4.2.2017

Domenica 5 febbraio, secondo appuntamento del 2017 per la rassegna di concerti gratuiti al Workout Pasubio di via Palermo.

Il WoPA ha l'onore di ospitare la presentazione del primo album solista di POLLIO, un artista che da anni calca i più importanti palchi dello stivale.
 

Fabrizio Pollio è un cantautore milanese, nato nel 1984. HUMUS è il suo disco di esordio solista. Fondatore e frontman della band “Io?Drama” ha collezionato quasi 500 concerti in dieci anni di carriera.

HUMUS è un album adulto, antropico, connaturato e passionale, condito da parallelismi religiosi, metafore culinarie e citazioni colte. Tra fughe e congedi, la lirica cantautorale si configura spesse volte come sfogo solitario, altre come punto di vista soggettivo e dunque corale di quello che è un altrove abitato da gente e animali, solitudini gremite e cronaca contemporanea, fatta di stragi vissute alla tv e lotte interiori. Chitarre, tastiere e qualche innesto elettronico sono il punto di partenza strutturale di ogni brano. Gli arrangiamenti, sempre dinamici e spesso minimali, strizzano l’occhio - e l’orecchio - ad atmosfere e sonorità d’oltralpe, senza perdere di vista la forma canzone tipicamente italiana.

Qualche tormento allestito a flusso di coscienza. Street food e chiese sconsacrate, cani che abbaiano soli e un amore grande, alle volte rincorso, altre volte immaginato.

Questo e molto altro è Humus.

 

 

Il WoPa Temporary di via Palermo (ingresso da via Catania n.4) sarà aperto dalle 19.30 per l’aperitivo, mentre il concerto inizierà alle 21.00 – l’ingresso è libero e gratuito.

WoPa Sunday Live, rassegna diretta da Silvano Orlandini, prosegue domenica 12 febbraio con i Marydolls, rock band che presenterà il nuovo disco “Tutto bene”.

WOPA Sunday Live // BACIAMOLEMANI

28.1.2017

Domenica  29 gennaio riparte WOPA Sunday Live: aperitivo + concerto, un appuntamento ormai fisso della domenica sera per gli amanti della buona musica.

 

La stagione 2017 inaugura con i siciliani BACIAMOLEMANI che stanno girando l’Italia per presentare il loro terzo e nuovo album “Cardio-Tonic” in uscita il 24 gennaio. La band propone un mix vorticoso di ritmi tradizionali del sud Italia, suoni sfibrati di vecchie bande di paese e swing da balera, a supporto di racconti senza tempo capaci di abbracciare, incantare e far ballare intere generazioni.

 

I Baciamolemani sono una camaleontica formazione musicale nata tra le melodie marcianti delle bande di paese, cresciuta a cavallo dell’Europa e dei suoi ritmi mediterranei ed evolutasi fino ad abbracciare sonorità sempre più rock, surf ed elettroniche passando per le grandi atmosfere armoniche delle colonne sonore. Il tutto condito dalla tipica sfrontatezza all’italiana dei suoi 7 componenti, capace di coinvolgere gli spettatori di 5 diversi paesi europei. I Baciamolemani nascono come gruppo ska nella primavera del 2006 da alcuni componenti del giovane gruppo folk ragusano “Underhouse” e al tempo stesso sono musicalmente figli dell’ “Orchestra Milleluci Emallume di Carazzi” e delle loro tarantelle e tipiche canzoni d’autore italiane.

 

Il WoPa Temporary di via Palermo (ingresso da via Catania n.4) sarà aperto dalle 19.30 per l’aperitivo, mentre il concerto inizierà alle 21.30 – l’ingresso è libero e gratuito.

WoPa Sunday Live prosegue domenica 5 febbraio con Pollio, cantautorato indipendente da Milano.

Bandabardò (trio Fernandez) + Karne Murta // Live at WoPa

6.1.2017

Un altro imperdibile appuntamento con la musica dal vivo al WoPa Temporary: sabato 7 gennaio arriva la Bandabardò in versione "Trio Fernandez".
Il trio è formato da Erriquez, Finaz e Nuto, rispettivamente voce/chitarra, chitarra solista e batteria della Bandabardò, storico e acclamatogruppo fiorentino di rock e folk attivo dal 1993.

Il Trio proporrà brani storici della Bandabardò, rivisti nella loro essenzialità, facendone scoprire i lati più legati all'atto stesso della loro composizione, l'intima struttura che i due autori riportano alla luce in un gioco, pur nella sua minimalità, dinamico e fascinoso. A questi brani si affiancano rivisitazioni di brani di altri autori che stanno a cuore al trio e che sono in qualche modo legati al mondo musicale della Banda in generale e del Trio Fernandez in particolare.


In apertura di serata saliranno sul palco i Karne Murta, band parmigiana che scalda senza sosta le platee italiane ed europee proponendo dosi massicce di ottimo "Dirty Swing": la lezione originale di dixie e swing, amalgamata e sporcata da ondate di furioso rock'n'roll, si miscela con sonorità che potreste tranquillamente ascoltare in chiassose osterie della bassa padana, come in fumosi club della Chicago anni '30 o in qualche sordida posada di sperduti villaggi messicani. L'aggiunta di ritmi latini, balcanici e mediterranei rende il loro suono ancora più originale e accattivante. 
E dopo il concerto si continua a ballare con il dj set di El Garrincha.

Il WoPA sarà aperto dalle 21, mentre l'inizio dei concerti è previsto per le 21.30.

Ingresso euro 10 - nessuna tessera richiesta. Ulteriori informazioni su www.wopa-temporary.org

Extra Market Live: KLUNE + Tricia Takanawa

28.10.2016

EXTRA MARKET - Mercato urbano moderno - presenta


Klune
Le loro sonorità sono state accostate a quelle di Chet Faker e Bonobo; dall'uscita del loro primo EP a fine 2015, e una serie di live, i Klune sono già diventati una delle realtà più importanti del panorama musicale italiano. Tra le date estive c'è stato il tempo per "Sun" un singolo con gli M+A e di qualche giorno fa la presentazione di "Tetris", il pezzo che annuncia un album registrato con Hector Castillo alle Officine Meccaniche di Milano.
https://www.facebook.com/kluneofficial/


Tricia Takanawa
I Tricia Takanawa sono un gruppo di musica pop cantautorale, che si vanta della sua attitudine punk, ma che sotto sotto vorrebbe essere una boyband. "La splendida persona che ero una volta", l'album appena uscito per Spiagge Records, viene presentato dal gruppo come "tutte storie un po’ sfigate e realmente accadute, magari un pochino romanzate".
https://www.facebook.com/triciatakanawaband/


A seguire
THE BLACK BEAT CONNECTION DJ SET
con i dj set di: FAULTY KRU - U.S.o.L. - MAX FRISELLA 

Inizio concerti ore 22.00 - ingresso libero

WOPA Sunday LIVE // Jarred, The Caveman (Arg/Ita)

22.10.2016

JARRED, THE CAVEMAN. Band italo argentina che combina in maniera perfetta lo spirito classico e le declinazioni più moderne del folk/country.

C'è un filo rosso che unisce capricciosamente le situazioni più impensabili. Che senza una logica apparente si lancia come un ponte fra le storie più diverse. Che, saltando i passaggi e spiegandosi solo alla fine, lega fra loro l'Argentina, l'Italia e
l'America del folk. Nascono così i Jarred, the Caveman, nel febbraio 2013 con Alejandro Baigorri (chitarra e voce), Matteo Garattoni (contrabbasso) e Luca Guidi (batteria). A pochi mesi dalla formazione del gruppo, i ragazzi decidono di mettere insieme uno studio dove registrare cinque canzoni in un EP e ci si chiudono letteralmente dentro per uscire nel luglio 2013 con il loro primo lavoro, Back Into the Sinkin' Ship, in cui alle sonorità del folk americano, che erano state all'inizio la linea guida del progetto, si sono unite anche suggestioni della scena indie europea e in particolare britannica.
Il 9 Ottobre 2015 la band pubblica “I'm Good If Yer Good” (Post-prodotto da Antonio Gramentieri), il primo CD completo e con il quale continua a muoversi nella direzione di un sound sempre più personale e rifinito.
www.facebook.com/jarredthecaveman/

 

Aperitivo ore 19.30 -  Inizio concerti ore 21.00 - Ingresso libero

WOPA Sunday LIVE // Inaugurazione // Postcards (Libano) + Nico

15.10.2016

Per l'inaugurazione di WOPA Sunday LIVE un grande regalo: una giovane band libanese che già si è fatta conoscere in tutta Europa incantando ogni platea.

 

POSTCARDS è una band indie-folk di stanza a Beirut, Libano, formata nell’estate del 2012 da quattro amici con una comune passione per la musica; hanno iniziato suonando brani rock nei pub intorno a Beirut e in maniera graduale e naturale hanno costruito una base di fan fedeli, mentre nel frattempo scrivevano i brani che sarebbero diventati, alla fine del 2013, il loro primo EP “Lakehouse”. “Un’esperienza immensa, che costruisce un suo proprio piccolo mondo intorno all’ascoltatore, un mondo di montagne, alberi, laghi, mari e amanti appassionati che giocano nel parco giochi della natura” (Beirut.com). L’anno successivo all’uscita del loro primo EP, i Postcards si sono esibiti in tutto il Libano, in Germania, Uk, Francia e Portogallo, suonando anche come band supporto ai Beirut e in numerosi festival (Wilderness Festival, Byblos International Festival, Wickerpark Festival).Il loro secondo Ep What Lies So Still, anticipato dal singolo 'Where The Wild Ones', e realizzato sotto l’esperta supervisione dell’ingegnere del suono e produttore Fadi Tabbal (del Tunefork Studios), è stato pubblicato all’inizio dell’estate del 2015, tra eccellenti recensioni. In What Lies So Still i quattro musicisti decidono di guardare avanti, allontanandosi dalle fondamenta essenziali dei loro primi brani, con un occhio a nuovi territori sia a livello di struttura che di suono. Dalle parole di Adam Grundey (Triplew.me), i sei brani sono "più complessi, più anticonvenzionali e più maturi (...). Il sound è quello di un gruppo di artisti che credono in se stessi e che si spingono ad articolare, in testi e musica, il proprio sentire; What Lies So Still è un meraviglioso insieme di brani che sembrano veramente genuini e destinati a durare." Nel Luglio del 2015, la band fa da apertura al duo folk internazionale Angus & Julia Stone, al BIEL di Beirut. Il mondo è certamente nelle loro mani e i Postcards sono di certo pronti ad avere impatto anche ben lontano dai confini del loro Paese. 
www.facebook.com/postcardsmusic/


opening:
NICO
Nicola Faimali non è solo il bassista della band che accompagna da diversi anni Dente, ma un raffinato musicista che si cimenta oggi con il suo debutto solista come cantautore.
Ciao ciao bell’amore mio è un disco di canzoni d’amore, come quelli che si facevano una volta, nel solco della tradizione della musica italiana senza tempo, dieci brani arrangiati lentamente con un portatile sul furgone durante i lunghi spostamenti e negli hotel durante le pause dei tour con Dente. La velata tristezza di Tenco, la leggerezza dei Beach Boys di Pet Sound e Wild Honey ma anche Dalla,Venditti e Dorelli nell’età dell’oro: ovvero i decenni ‘70 e ‘80.
Faimali arrangia e suona tutti gli strumenti a disposizione: pianoforte, batteria, chitarre, ukulele e percussioni, misurando tutto il suo potenziale artistico e dando vita a un disco confidenziale moderno. 

www.facebook.com/Nicoitalyofficial/

Aperitivo ore 19.30 -  Inizio concerti ore 21.00 - Ingresso libero

UNDERDOG

16.6.2016

Una band indefinibile. Jazz, rock, psichedelia, cantautorato. Eclettici e imprevedibili. Un'esplosione di energia.

 

Underdog è un progetto che prende spunto dalla biografia di Charles Mingus "Beneath the Underdog". L'obiettivo è una miscela ritmica di sonorità jazzistiche e vari stili che trovano ispirazione (tra gli altri) in Kurt Weill, Nick Cave, Tom Waits e nella elaborazione musicale di gruppi come Einstuerzende Neubauten, Brainiac e Primus.
La musica degli Underdog è un gioco di contrasto tra una voce maschile schizofrenica e nasale e un cantato femminile angelico e bellissimo. Il gruppo nasce e si evolve in forma aperta: collaborazioni e rivisitazioni dei brani avvengono di continuo. In ogni brano, ognuno componente della band sceglie il proprio ruolo e il proprio rumore: tutte teste che suonano e che, incessantemente, continuano a esplorare, a sporcarsi, a mettersi in discussione.
www.facebook.com/underdogband/

Dicono di loro:
Sono una delle band più interessanti attualmente in Italia grazie alla loro fusione schizoide di jazz, psichedelia, progressive, noise e suggestioni alla Kurt Weill. (Keep On)

Sono jazz quanto lo potrebbero essere John Zorn o gli Henry Cow, e come gli esempi citati hanno la capacità inusuale di alternare momenti melodici a lievi deliri sonori letteralmente esplosivi. (Blow Up)

Meravigliosamente eclettici, stupefacentemente imprevedibili….uno dei gruppi più geniali che io abbia mai visto in territorio nazionale. (Osservatori Esterni)

Miglior band emergente in circolazione in Italia: atto secondo. Fine della recensione. (Rockambula)

Una patchanka di rock, jazz, e tradizione cantautoriale mitteleuropea. Una miscela di sicuro effetto, che con questo secondo album acquista in maniera decisa una sorprendente maturità. (Il Manifesto)

LEO PARI

15.6.2016

Uno dei migliori autori italiani in assoluto ci presenta il suo nuovo, acclamatissimo album.
"SPAZIO", disponibile dal 21 Aprile in tutti gli stores e le piattaforme digitali, dal 16 aprile disco della settimana per Rockit.

Star Wars ci ha fatto immaginare il futuro, il Juno 106 della Roland ci ha permesso di sentirne il suono e Lucio Battisti ci ha insegnato che "lo scopriremo solo vivendo".
C'è molto '86 nel nostro 2016, sta per arrivare il nuovo album di Leo Pari, un disco dal sapore anni '80, che suona come il futuro che nel 1986 era lì a portata di mano.
Contiene canzoni con cui Leo ha voluto giocare a nascondino. Non più intimiste, non più cantautorali, non più rivolte a sé stesso, ma pop come gli ha insegnato il Lucio Battisti di "Una donna per amico" e "Una giornata uggiosa". Canzoni spesso nate dalla base strumentale, piene di sintetizzatori e suoni dilatati per cercare prima di tutto immediatezza e dove Leo abbandona il ruolo di protagonista lasciando che testi e melodie parlino al posto suo.
Un disco molto ricco da tanti punti di vista: suono, immediatezza, contenuti e ricerca musicale. 


Leo Pari è un cantautore, musicista e producer. Dopo "LP" e "Lettera al Futuro", in cui sonorità electrofunk\grime si mescolavano al cantautorato, nel 2010 arriva la svolta rock con il progetto parallelo San la Muerte e l'uscita dell'omonimo album, con un ottimo successo di critica e un lungo tour in Italia con qualche tappa negli States. Il 27 gennaio 2012 è uscito "Rèsina", terzo album da solista per Leo Pari e primo capitolo della Trilogia. Con "Rèsina" Leo Pari spegne computer e campionatori e torna alle radici del folk rock: 13 brani intimi e toccanti dalla sonorità semplice ed immediata.

www.facebook.com/leoparimusic/

https://it.wikipedia.org/wiki/Leo_Pari

VERANO

28.5.2016

SERENA ABRAMI

21.5.2016

Finalmente approda a Parma il tour del nuovo album di una delle più interessanti cantautrici italiane.

Serena è una cantante e cantautrice marchigiana. Ha interpretato brani scritti per lei da Ivano Fossati (“Tutto da rifare”, contenuto nel suo primo album e nella compilation “Pensiero stupendo – Le canzoni di Ivano Fossati interpretate dai più grandi artisti italiani”) e da Niccolò Fabi (“Lontano da tutto”, con cui si classifica quarta al Festival di Sanremo 2011).
Ha collaborato con Max Gazzè nel singolo “Scende la pioggia (da un’ora)” e Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione nel brano “Ottobre”. Rocco Papaleo ha diretto il suo primo videoclip (Lontano da tutto) con la partecipazione dell’attore Paolo Briguglia.
A gennaio 2016 si sono concluse le registrazioni del secondo album, lavoro che distanzia il primo di ben cinque anni. Durante questo periodo, Serena si è dedicata alla scrittura di nuove canzoni, a diversi progetti teatrali, alla ricerca etno-vocale e collabora con musicisti della scena italiana e straniera.
Ad oggi, con la sua band, mescola esperienze diverse ed atmosfere che strizzano l’occhio al BritPop così come alla musica indipendente italiana. Il nuovo disco, con produzione di Ale Bavo, Filo Q e Steve Lyon, vedrà le stampe nell’autunno 2016 ed è anticipato dal video del singolo “Credo”.
Ha condiviso il palco con diversi artisti della scena italiana, tra cui Niccolò Fabi, Max Gazzè, Perturbazione, Cristina Donà, Fiorella Mannoia, Gnu Quartet, Simone Cristicchi, Musica Nuda e della scena internazionale come Suzanne Vega, Terra Naomi. Ha partecipato ad alcune trasmissioni televisive tra cui Top of the pop’s, Quelli che il calcio, Music Box e radiofoniche come Barbarossa Social Club, StudioMax, Rai Internazional, Notturno Italiano, Start!, Via Asiago live.

www.facebook.com/SerenaAbramiOfficial/www.serenaabrami.it/

MIMOSA CAMPIRONI

7.5.2016

E' attrice, musicista e cantante. Con grande orgoglio vi presentiamo al WoPa Temporary Parma una donna che, con enorme impegno, racconta l’universo femminile oltre allo scontato e trito mal d’amore.

"Mi chiamo Mimosa Campironi, ho studiato pianoforte al Conservatorio di Milano, Filosofia a La Sapienza, recitazione alla Scuola Nazionale di Cinema di Roma. Sono andata via di casa che avevo 15 anni per colpa di questa fame insopportabile, fame di che ancora non lo so. 
Forse all’epoca mi piaceva l’idea di cominciare un viaggio che mi portasse da qualche parte e di sicuro da allora non mi sono più fermata.  

Adoro il cioccolato, Fiona Apple, i cani di tutte le razze, le performance di Marina Abramovich , il cinema noir e le serie TV americane. 
Per il cinema ho recitato in “Sfiorarsi” di Angelo Orlando, “Nessuna Qualità agli Eroi” di Paolo Franchi, “L’imbroglio nel lenzuolo” di Alfonso Arau, “Amanda Knox Story” di Robert Dornhelm e poi in TV in “Incantesimo”, “Nerowolfe”, “Rex”… 
Poi sono cadute le Torri Gemelle , è morto mio padre e ho ricominciato a suonare con tutta me stessa, come piaceva a lui. Ho partecipato a un contest organizzato da Claudio Rocchi e Francesco Verdinelli chiamato “11 Music Contest” e ho vinto. Con 39° di febbre, una paura fottuta di suonare le mie canzoni per la prima volta, e il pensiero di mio padre che mi cantava nella voce. 
Intanto ho interpretato Giulietta al Globe Theatre di Roma nel “Romeo e Giulietta “ di Gigi Proietti per il quale ho scritto insieme a lui un brano, ho composto le musiche per “Il Piccolo Principe” di Francesco Piotti, ho cantato per Riccardo Cimino e Giacomo Trovajoli nella colonna sonora del film “Niente Pu Fermarci” di Luigi Cecinelli e sono stata una “Kamikaze” nel monologo “Prendimi con te” con la regia di Francesco Apolloni, fino a indossare i panni di “Elisa, spirito di una ragazza in coma” nel musical LoFi “Cinque Allegri Ragazzi Morti” di Eleonora Pippo, tratto dal fumetto di Davide Toffolo, nel quale ho suonato come una matta. 
Infine, ho curato musica e sonorizzazione della mostra “I due mondi di Piero Tosi” per Fondazione Carla Fendi allo scorso Festival di Spoleto. 
Ora mi accorgo del mio corpo in evoluzione, dello spirito che si muove dentro di me e prende forza. Penso a quanta importanza ha nella mia vita l’amore in tutte le sue declinazioni e la lotta profonda di liberazione che l' anima. Penso alle mie amiche che attraversano la crisi economica con me, alle ragazze della mia generazione. Penso all’energia con cui ci affanniamo a costruire qualcosa che nemmeno comprendiamo, con la sensazione che i risultati non li vedremo mai. 
Così ho scritto “La Terza Guerra” una performance e un disco che mette in scena tutte le storie che ho incontrato e vissuto in questi anni. 
Dopo aver incontrato il musicista e produttore Leo Pari, ha visto la luce il mio primo disco. 
Si chiama “La Terza Guerra” ed è uscito per Gas Vintage Records."

E' un disco Femminile quello di Mimosa, storie di donne raccontate da una donna che per lavoro fa (anche) l'attrice e si immedesima abitualmente in ruoli di diverse donne. Ogni canzone racconta un personaggio diverso ma sempre femminile. Donne che lottano con l'arma dell'amore (Terza Guerra), donne che amano troppo (Voglio Avvelenarmi un po') o che sbagliano a scegliere l'uomo da amare (Il Ragazzo Sbagliato), donne che vengono uccise (Fakhita) o sfigurate (Non Ero io), donne che perdono un padre (Fame D'Aria) e donne che rappresentano il nostro futuro e che si preparano alla terza guerra mondiale, ma affrontandola con l'arma di "costruzione di massa" più forte di tutte, l'amore.
La Terza Guerra uscirà a settembre per Gas Vintage Records, prodotto artisticamente da Leo Pari.

www.facebook.com/mimosacampironiofficial

/http://mimosacampironi.it/

ERIN K

4.5.2016

Solo pochi anni fa Erin K (vero nome Erin Kleh) prendeva una chitarra acustica in mano e iniziava a buttare giù canzoni con estrema facilità.

La scena anti-folk londinese impiega poco tempo ad accorgersi di lei e della sua band. Le sue canzoni bizzarre ma al contempo oneste e sincere, assemblate con stile unico e personale e le liriche che trattano argomenti di tutti i giorni come relazioni, cibo ma anche tematiche decisamente più ‘politically incorrect’ (bambole del sesso), colpiscono l’attenzione dei molti appassionati che si ritrovano ad affollare con grande frequenza i piccoli locali dove i nostri si esibiscono regolarmente.
Le esibizioni in location più prestigiose non tardano quindi ad arrivare.
Con il suo gruppo, ERIN K suona alle Olimpiadi e Paraolimpiadi di Londra 2012, fa la sua apparizione nel prestigioso cartellone del Festival di Edimburgo, fino ad arrivare a conquistare due tempi della musica come l’Union Chapel e il Bush Hall a Londra.
Il singolo di debutto, “Coins ”, strega Huw Stephens che lo propone come suggerimento settimanale nel programma ‘BBC Introducing’; ancora la BBC e poi la stampa specializzata (Kerrang e la colonna musicale del Guardian) accendono i riflettori sulla giovane ragazza che intanto si trasferisce a vivere negli States (Williamsburg, Brooklyn) per dedicarsi anima e corpo alla sua musica.
Divertente, senza mai scivolare nella commedia, triste, ma mai malinconici, Erin K gioca con disarmante naturalezza con armonie e testi che coinvolgono, brani che canterete per settimane, prestazioni sul palco difficili da dimenticare. Insomma gli elementi per ritrovarsi al cospetto di un personaggio che farà parlare molto di se nell’imminente futuro ci sono tutti.
Il suo carisma non sfugge a Rocketta Booking di Paolo Mei, ed ecco che la reginetta dell’anti-folk approda per la prima volta in Italia nell’autunno 2013 con uno strabiliante tour di ben 31 concerti in 31 giorni. Il tour si rivela un successo di pubblico inaspettato. Da qui, la decisione di un nuovo ciclo di concerti, ancora una volta in tutta Italia, da Sud a Nord e ritorno, di ben 40 tappe, tra aprile e maggio 2014.
Dopo un periodo di pausa, per dedicarsi alla scrittura di nuove canzoni, Erin entra in studio, tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016, per registrare il suo primo e vero album ufficiale. E lo fa proprio in Italia, a Livorno, affidandosi alla produzione artistica di Appino (Zen Circus). All’album prendono parte, oltre ad Appino stesso, altri affermati musicisti della zona. Ma per tutto ciò c’è ancora tempo per scoprirne i dettagli. L’album vedrà infatti la luce non prima dell’autunno prossimo. Ma la voglia di tornare ad esibirsi in Italia è troppo forte. Ed ecco che un altro lunghissimo tour si presenta alle porte, con circa 30 concerti in 5 settimane, sempre con Rocketta Booking.
www.erinkmusic.com/

www.facebook.com/ErinKMusic/

Inizio concerto ore 22.00 - Ingresso libero

THE SHALALALAS

23.4.2016

TIM MC MILLAN ft. WHITFIELD CRANE

16.4.2016

Chitarrista australiano considerato tra i migliori al mondo e un grande special guest alla voce

Aperitivo dalle 19 - inizio concerto ore 21 // ingresso libero

NEU-ROX

14.4.2016

la storica band parmigiana in concerto

dalle 22 // ingresso libero

KING OF THE OPERA

9.4.2016

L'attesissimo ritorno a Parma di uno dei più geniali outsider dell'indie rock italiano, Roberto Mariotti

Un repertorio selezionato tra atmosfere intime ed emotivamente coinvolgenti, simile al formato voce e chitarra che aveva caratterizzato gli inizi del fu Samuel Katarro. L'alchimia tra la rilettura dei propri brani e quella di artisti a lui cari è il contenuto della recente serie di uscite web di King of the Opera intitolata Pangos Sessions, che anticipa il nuovo album di inediti previsto per il 2016.

Inizio concerto ore 21.00 // ingresso libero

dalle 19.00 aperitivo

HONEYBIRD & THE MONAS

26.3.2016

Un trio che definire eclettico è sicuramente riduttivo. Monique Mizrahi è di Los Angeles, canta e suona il charango.  Alle macchine e al basso c'è Gigi Funcis, plurivincitore della Gara Delle Batterie Elettroniche e capace di spaziare dalla musica classica alla neuro hop. Con loro Gioele Pagliaccia, uno dei migliori batteristi in Italia e tra i preferiti di Joe Lally dei Fugazi, con cui ha condiviso tournée mondiali.

Insieme sono Honeybird & the Monas e presentano il nuovo disco WM in uscita a fine marzo.

Inizio concerto ore 21.00 // ingresso libero

dalle 19.00 aperitivo

ZU

23.3.2016

WoPa Temporary Parma, in collaborazione con Abisso Festival e Positive River Festival sono orgogliosi di presentare l'attesissimo ritorno a Parma di ZU

+ SUDOKU KILLER

opening BAZOOKO!

ingresso 8euro // prevendite dal 15 marzo presso WOPA

a seguire DJset a ingresso gratuito

GLI SCONTATI

17.3.2016

Il duo formato da Lorenzo Kruger (NoBraino) e Giacomo Toni ('900Band) arriva sul palco del Wopa per presentare “Studi Interrotti”, il nuovo disco di inediti. Insieme a questi nuovo brani il duo proporrà ovviamente una reinterpretazione di alcune canzoni del grande maestro Paolo Conte.

www.gliscontati.eu

ingresso 6euro // prevendite presso WOPA e Labo'

dopo il concerto FREE AFTERPARTY DJSET con Carlotta & Giacomo from ALT e Faulty Kru

SIN ROPAS

19.3.2016

Dagli states due grandi musicisti per un concerto intimo ed ipnotico.
Il duo alt-folk formato dallo storico membro dei Red Red Meat Tim Hurley e Danni Iosello, collaboratrice dei Califone, arriva per la prima a Parma per presentare il nuovo LP "Mirror Bride", pubblicato nel febbraio 2016 su Jealous Butcher.

sinropas.com
Inizio concerto ore 21.00 // ingresso libero

dalle 19.00 aperitivo

DELLERA

12.3.2016

Questa settimana un artista che non ha certo bisogno di presentazioni. Lo storico bassista degli Afterhours.

www.robertodellera.com
opening 
ANGUS MC OG
www.facebook.com/angusmcog/

BOLLA E GIULIETTA TRIO

5.3.2016

Un maestro del contrabbasso e un grande pianista si fondono ad una prorompente voce femminile per dar vita ad un inedito mix di swing, jazz soul e hip hop.

www.facebook.com/BollaOfficial/

MASSARONI PIANOFORTI

27.2.2016

Uno dei più interessanti cantautori emergenti italiani, capace di emozionare e far sorridere insieme, la cui l’ironia cela uno sguardo lucido sulla vita e le sue contraddizioni.

www.bigtimeweb.it/massaroni-pianoforti

ABBRACCI NUCLEARI

20.2.2016

Un duo che unendo l'elettronica minimale a una voce calda e suadente vi saprà cullare ed emozionare.
www.facebook.com/abbraccinucleari/

LA BANDA DEL POZZO

13.2.2016

Una band stravagante, romantica e ironica.Un progetto che racchiude nelle sue note la bellezza di un genere che si pensava perso e mescola cantautorato e sonorità swing retrò in modo del tutto personale e variopinto.

Swing / Gipsy jazz

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now